Atlas Copco Bolt Tightening Solutions ha fornito un tensionatore Multi-Stud Tentec personalizzato per un impianto nucleare svedese

Sebbene la progettazione e la fabbricazione di tensionatori Tentec "alti" per queste applicazioni non sia generalmente un problema, in questo caso, il coperchio del passaggio era situato sul piano verticale dove la distanza minima tra l'estremità del prigioniero e un'ostruzione murata era di appena 100 mm. I tensionatori di bulloni idraulici per questa applicazione normalmente comprendono un certo numero di segmenti inanellati, contenenti ciascuno una quantità uguale di camere di carico. Le camere sono collegate internamente in ciascun segmento affinché la pressione idraulica introdotta in una singola porta attraverso il tubo flessibile pressurizzi ogni camera simultaneamente. La presenza di diversi tubi flessibili in uscita dall'unità di potenza idraulica implica la pressurizzazione simultanea di tutti i segmenti e, pertanto, il tensionamento di tutti i prigionieri nello stesso momento e con la stessa forza. Tuttavia, a causa dell'orientamento del coperchio e dell'accesso limitato, era evidente che il montaggio di un anello segmentato sarebbe stato difficile. Gli ingegneri di Atlas Copco Bolt Tightening Solutions hanno ideato una soluzione non convenzionale: il tensionatore è stato progettato come un anello completo anziché costituito da singoli segmenti. Nel progetto finale, il tensionatore era composto da 3 anelli, ciascuno con un'altezza inferiore a 100 mm e abbassato singolarmente mediante un paranco, attraverso lo spazio di 100 mm sul coperchio del passaggio. Tutte le 20 camere sono state collegate internamente e sebbene, teoricamente, fosse possibile pressurizzarle tramite un solo tubo flessibile in uscita dall'unità di potenza, l'anello è stato dotato di 5 porte, ugualmente distanziate in senso radiale per garantire un'erogazione del fluido uniforme ed efficiente in tutte le camere. Parlando di questa soluzione innovativa, Dave Evans, Engineering Manager ha commentato: "Abbiamo rapporti con l'industria nucleare da molti anni e non ho mai incontrato un problema simile. Tuttavia, i nostri ingegneri hanno una notevole esperienza nella progettazione di soluzioni personalizzate per tutta la gamma di settori in cui operiamo e hanno applicato le loro ampie conoscenze sul tensionamento dei bulloni nella progettazione di questo innovativo ed esclusivo MST".