Test delle punte Powerbit - Virginia, Stati Uniti d'America

20 giugno 2016

Con sede a Chantilly, Virginia, Stati Uniti, William A. Hazel, Inc. è un contrattista primario per lo sviluppo totale di siti. Mentre lavorava su progetti di infrastrutture a supporto di un aumento della popolazione a Washington D.C., ha incontrato della roccia dura. Poiché le punte di perforazione in uso non fornivano la longevità desiderata, la società richiese ad Atlas Copco di effettuare una prova sul campo delle punte di perforazione fuori foro Powerbit.

“Speravamo di trovare qualcosa che avesse una durata doppia, ma abbiamo ottenuto molto di più dalle Powerbit. Hanno eccellenti caratteristiche antiusura”

Ricky Clatterbuck, Blasting Assistant Superintendent

Le configurazioni tipiche per la prova erano costituite da 25 - 30 fori di carica, di 89 mm (3 1/2 poll.) di diametro, praticati con T45 a una profondità di 3 metri (10 piedi). Un sovraccarico di molti piedi fu lasciato sul posto come materiale di contenimento, su un diabase classificato con una durezza di 275 MPa (40.000 psi). Mantenere il diametro del foro fino al fondo del foro è di importanza cruciale, dal momento che le cartucce implodenti hanno un diametro di 70 mm (2,75 poll.), lasciando una corona circolare di soli 9,5 mm (⅜ poll.) per esplosivi di tipo emulsione. Il mantenimento della misura per tutta la durata della punta è una preoccupazione prioritaria, poiché essa ha influenza sulla collocazione precisa della cartuccia, sulla regolarità della carica del foro e sulla dimensione di frattura nonché sull'efficacia complessiva del brillamento. Tale foratura poco profonda richiede un ingresso e un'uscita dai fori in rapida successione. Al foro viene lasciato un tempo non sufficiente affinché l'aria di lavaggio raffreddi la batteria di perforazione, cosa che genera un calore eccessivo che abbrevia la durata dello strumento. I carri di perforazione utilizzati nel test rappresentavano svariati produttori leader nel settore. A ogni carro era stata assegnata una Powerbit da 89 mm. La Powerbit non è stata pensata come un miglioramento di progetti già esistenti, bensì come un progetto di design e ricerca da zero, utilizzando all'inizio gli input dai clienti. Il tipo di acciaio del corpo della punta e il materiale dei bottoni sono stati sviluppati pensando alla longevità e all'alta qualità. William A. Hazel, Inc. cercava una punta il cui prezzo fosse paragonabile a quello della sua punta allora favorita, non Atlas Copco, ma che superasse la durata media di 120 m (400 piedi) nel diabase di quella punta di almeno il doppio: 240 m (800 piedi). La Powerbit spesso triplicò la durata della loro punta media, superando i 365 m (1.200 piedi), mantenendo comunque con efficacia la misura di 89 mm. Durante il periodo di test non si è verificato alcun guasto della punta.


2016 Testimonianze dei clienti Utensili per la perforazione della roccia