Nuovo carro di perforazione di superficie per l'oro russo

4 giugno 2015

Un'azienda russa, specializzata in attività di prospezione ed estrazione di oro alluvionale, è passata dai metodi di scavo tradizionali alla perforazione e brillamento con un nuovo carro di perforazione di superficie.

Per molti anni, Priisk Solovyevsky, specialista russo nella ricerca di oro alluvionale, ha fatto affidamento principalmente su escavatori, apripista e caricatori, ma ora l'azienda ha investito in un altro metodo per il recupero del prezioso minerale: perforazione e brillamento. Situata a Solovyev nel remoto distretto di Tynda (provincia di Amursky), l'azienda è stata fondata nel 1868 e da allora ha prodotto circa 220 tonnellate di oro da 660 milioni di metri cubici di territorio alluvionale. L'attuale sito di produzione è un filone di oro di 145 anni che produce 2,2 tonnellate di oro all'anno. Tuttavia, nonostante i molti anni di successo, la Priisk Solovyevsky riconosce che l'innovazione tecnologica è la chiave per aumentare la produttività nella forma di un carro di perforazione di superficie PowerROC D55 di Atlas Copco. La miniera ha fissato l'obiettivo di produzione del nuovo PowerROC D55 in un milione di tonnellate di materiale detritico all'anno. Ivan Trubetskoy, a capo del reparto perforazione della Priisk Solovyevsky, dichiara: "Qualunque sia lo stato dell'economia, le miniere d'oro sono sempre considerate un settore fondamentale per la crescita e lo sviluppo in Russia."

Qualità e affidabilità

"Abbiamo acquistato il PowerROC D55 principalmente per l'elevata qualità ma anche per l'affidabilità, fattore molto importante in questa remota regione dove le temperature sono molto basse. Inoltre, la granodiorite presente nella cava ha una resistenza alla compressione di 200 MPa, quindi abbiamo bisogno di una macchina potente per perforarla." Atlas Copco ha fornito la formazione per gli operatori e Atlas Copco Service si occupa della manutenzione del carro e della consegna dei ricambi, anche se i tempi di consegna possono essere lunghi a causa delle distanze. Lavorando su due turni al giorno di 11 ore, il carro PowerROC D55, dotato dell'unità di rotazione DHR6 H56, aste da 114 mm e punte a bottoni sferici da 130 mm, ha perforato finora circa 20000 metri. I gradoni sono alti cinque metri e i fori vengono praticati con uno schema di carico e spaziatura di 3,5 x 3,5 m. I fori vengono praticati a una profondità di 5 m con una perforazione secondaria di 0,5 m. Sono stati realizzati 42 fori in totale per turno di lavoro con una velocità di penetrazione media di 0,65–0,8 m/min a seconda della roccia ovvero di 6,5 minuti per foro. Sono state inoltre utilizzate emulsioni esplosive e le punte sono state sottoposte a rettifica ogni 380 metri di roccia perforata.

Il carro PowerROC D55

Il PowerROC D55 è un carro di perforazione ad alta capacità per fori con diametro di 110–165 mm (4 5/16"– 6 1/2") ed è progettato per offrire tempi di attività massimi e facilità d'uso. È dotato di un compressore integrato capace di erogare 271,3 l/s di aria con una pressione fino a 20 bar e uno spurgo efficace, che aiuta a garantire fori dritti e puliti. Il design semplice dell'impianto idraulico offre produttività e affidabilità nelle applicazioni complesse, l'elevata altezza da terra e la capacità di spostamento rapido forniscono un'alta manovrabilità sui terreni accidentati.

2015 Testimonianze dei clienti Carri di perforazione di superficie Attività di estrazione Divisione Surface and Exploration Drilling