I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. I dati personali non verranno conservati. Maggiori informazioni.

Media / Novità locali sull'azienda / Pavia chiama Kyoto: I sistemi aria compressa ed il potenziale di risparmio energetico

Pavia chiama Kyoto: I sistemi aria compressa ed il potenziale di risparmio energetico

2011-04-01

Atlas Copco Italy - Workshop Pavia chiama Kyoto, April 2011
Lo scorso 16 febbraio l’Università di Pavia ha ospitato il workshop “Pavia chiama Kyoto: i sistemi aria compressa ed il potenziale di risparmio energetico”, organizzato dal gruppo di ricerca in Energetica Elettrica del Dipartimento di Ingegneria Elettrica nell’ambito della Celebrazione dei 650 anni dell’Università degli Studi di Pavia. Contestualmente all’evento è stato ufficialmente inaugurato, alla presenza del rettore Angiolino Stella, il LABAC (Laboratorio performance energetiche dei sistemi Aria Compressa).

Durante l’apertura dei lavori, tenuti presso il Museo della Tecnica Elettrica dell’Università, il direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica, prof. Ezio Bassi, ha ricordato che presso l’ateneo pavese è attivo un corso di laurea in Ingegneria Industriale che include il consolidato insegnamento di Energetica Elettrica, tenuto da ormai quasi venticinque anni dal prof. Giovanni Petrecca. Nella relazione introduttiva all’incontro di Pavia, l’ing. Norma Anglani, organizzatrice del workshop e responsabile del LABAC, ha illustrato lo studio condotto con la collaborazione dell’ing. Paolo Mura su “Opportunità di ottimizzazione dei consumi nella produzione, distribuzione, utilizzo dell’aria compressa nei settori industriali più sensibili”, pubblicato da ENEA lo scorso anno. Di smart grid, intese come reti elettriche di potenza, in grado di regolarsi ed adattarsi sulla base alla richieste dei carichi ottimizzando i consumi in termini energetici, hanno invece parlato l’ing. Tullio Facchinetti, del Laboratorio di Robotica dell’Università di Pavia e il prof. Maurizio Delfanti, del Politecnico di Milano. Il primo ha illustrato come sistemi multi-compressore complessi, possano essere comandati attraverso microcontrollori ed attuatori che realizzino uno schema di controllo real time, simile quello della “cascata di pressione”, ma con la possibilità di usare l’informazione rilevata su gli usi tipici di aria per predirne le necessità future e attivare e regolare le macchine sulla base di queste. Il secondo relatore ha invece affrontato il problema dal lato dei distributori di energia che devono servire utenze particolarmente “energivore”. Non dimentichiamo che esistono aziende che impiegano per la produzione di aria compressa una quota del 30-35% del loro consumo elettrico complessivo.

Il LABAC, ufficialmente inaugurato nel corso della giornata, ha già cominciato a produrre i suoi primi risultati, e il neoingegnere Michele Bossi ha presentato uno studio energetico, ottenuto con il software Xcos per la simulazione dinamica di sistemi ibridi, dell’impianto reale presente presso il laboratorio. A conclusione delle relazioni l’ing. Luca Bicchierini di Atlas Copco Italia, all’interno della sua relazione “Energy audits of compressor units”,  ha esposto la tecnologia e i metodi adottati dalla Atlas Copco Italia per le diagnosi energetiche e prestazionali da effettuare nelle sale compressori. Si parte da MB lite, che deduce la portata misurando gli assorbimenti elettrici di tutti i compressori e stima il risparmio derivante dall’introduzione di compressori a velocità variabile; a MB Plus, che misura in continuo la portata e la pressione, e in modo spot i parametri elettrici; per arrivare a Airscan, che misura con continuità portata, pressione e parametri elettrici, e dà una valutazione più precisa dei risparmi energetici derivati dall’impiego di compressori VSD, essiccatori a risparmio energetico, energy recovery e altre tecnologie disponibili.

Andrea Albini
Dipartimento di Ingegneria Elettrica
Università di Pavia


Per maggiori informazioni riguardo all'evento e sui prodotti trattati:


Luca Bicchierini

Responsabile Marketing Airscan

Atlas Copco Italia S.p.A. - Compressori Industriali

Via F.lli Gracchi, 39 - 20092 Cinisello Balsamo (MI)