I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. I dati personali non verranno conservati. Maggiori informazioni.

Media / Novità su prodotti e servizi / Maggiore efficienza per gli operatori di Scooptram

Maggiore efficienza per gli operatori di Scooptram

2010-10-19

I test condotti sui nuovi materiali d'usura per benne rivelano notevoli miglioramenti. Le aziende attive nei settori minerario e della costruzione di gallerie, che utilizzano i caricatori Scooptram di Atlas Copco, possono ora aumentare la loro produttività e ridurre il consumo di carburante, grazie ai miglioramenti adottati per la realizzazione di due nuovi progetti.

GIII bucket

Numero foto: ac0036370 La nuova benna GIII di Atlas Copco equipaggiata di tutto punto per garantire risparmi di tempo e di carburante


Atlas Copco ha, infatti, lanciato una nuova generazione di benne più leggere, corte e veloci, da abbinare ai caricatori Scooptram insieme a nuovi materiali d'usura, in grado di favorire un incremento della produttività e una riduzione dei consumi di carburante. - Costo totale inferiore per ogni tonnellata di minerale grezzo!  
 
Secondo Peter Trimmel, Product Manager di Atlas Copco, i test condotti sulla benna di terza generazione (GIII) e sui nuovi materiali d'usura (Ground Engaging Tools, GET) di Atlas Copco hanno fornito risultati eccellenti. In prova, una pila di materiale di scarto è stata movimentata in un tempo inferiore del 7% e con una riduzione del consumo di carburante dell'8%. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dalla maggiore robustezza della benna, ora in grado di resistere anche all'usura estrema.
 
Per tutto il periodo di prova, lo stesso operatore ha guidato sempre lo stesso caricatore. Totte Nilsson, che in 20 anni di carriera ha operato svariati tipi di caricatori in varie miniere di molti Paesi diversi, ha affermato:
- Questa nuova benna GIII è davvero notevole. Anche solo montandola sullo Scooptram ST1020 o ST1030, i miglioramenti sono subito visibili. Se, poi, le si aggiungono i materiali d'usura, i vantaggi sono ancora più numerosi.  

I materiali d'usura GET sono componenti aggiuntivi, che vengono avvitati alla parte anteriore della benna (talvolta anche lateralmente) per aumentarne la capacità di attaccare e penetrare gli accumuli di materiali di scarto. - La penetrazione è fantastica, ha continuato Nilsson. - Penetra come un coltello nel burro, semplificando notevolmente il lavoro. 

- Il nostro team si è impegnato a fondo per collaudare e scegliere il miglior acciaio possibile con cui realizzare la nuova benna GIII, ha dichiarato Anders Persson, Manager dell'Atlas Copco Materials & Rock Drill Laboratory. - La benna GIII è stata, infatti, fabbricata con acciaio estremamente resistente, che consente di ridurre i costi di manutenzione.
 
Se equipaggiata con materiali d'usura GET, la benna GIII è in grado di penetrare una pila di materiale di scarto "come un coltello". Il progettista dei GET, Kjell Karlsson, ha affermato:
- I nuovi GET di Atlas Copco sono estremamente affilati e taglienti e, proprio per questo, manterranno intatte tali caratteristiche fino al momento della sostituzione. Riteniamo che fino al momento della sostituzione dei componenti sarà stato consumato solo quasi il 50% del materiale su ogni elemento di protezione.

GIII bucket with GET (Ground engaging tool)

Numero foto: ac0036372 Se equipaggiata con i materiali d'usura GET, è in grado di penetrare l'accumulo di materiali di scarto "come un coltello".


 

Per ulteriori informazioni, contattare:

Atlas Copco Underground Rock Excavation è una divisione della Business Area di Atlas Copco Ingegneria Civile e Miniere. Sviluppa, produce e commercializza un'ampia gamma di attrezzature per applicazioni di scavo in galleria e minerarie in diverse attività di sottosuolo in tutto il mondo. L'attività della divisione è incentrata soprattutto sulla progettazione innovativa dei prodotti e sui sistemi di assistenza post-vendita che offrono un valore aggiunto ai clienti. La sede principale della divisione e i centri di produzione più importanti sono ubicati a Örebro, Svezia.