I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. I dati personali non verranno conservati. Maggiori informazioni.

Media / Novità su prodotti e servizi / Compressori rotativi a vite “oil-free” di Atlas Copco Serie “Z” oggi disponibili anche con pressioni fino a 13 bar

Compressori rotativi a vite “oil-free” di Atlas Copco Serie “Z” oggi disponibili anche con pressioni fino a 13 bar

2006-12-13

Novità esclusiva : i compressori rotativi a vite “oil-free” di Atlas Copco serie “Z” sono oggi disponibili anche con pressioni fino a 13 bar (e).

Le applicazioni dell'aria compressa non sono tutte uguali: ognuna ha una sua diversa caratteristica. Atlas Copco è in grado di soddisfare,  con un alto grado di flessibilità, ogni diversa richiesta del Cliente.

La serie di compressori rotativi a vite oil-free serie ZR/ZT 110-750 FF” si amplia ancora
Per ora, limitatamente ai modelli ZR145, ZR250, ZR275 FF e non, è infatti disponibile anche la versione per pressione massima di esercizio a 13 bar effettivi, che si aggiunge alle altre già note versioni: 7,5 - 8,6 e 10 bar(e). Il raggiungimento di questo nuovo importante traguardo è stato possibile grazie al continuo studio e sviluppo cui sono sottoposti gli stadi di compressione Z da parte del centro di ricerca e sviluppo di Airtec che, ricordiamo, è una “fabbrica” all’interno della “fabbrica”. Airtec è infatti di proprietà Atlas Copco e svolge un ruolo di primaria importanza nella progettazione e realizzazione di tutti gli stadi di compressione che equipaggiano i compressori prodotti da Airpower in Anversa (Belgio).



Gli “ingredienti” per l’ottenimento di questo importante risultato sono molteplici: dall’impiego nella costruzione degli stadi di materiali con caratteristiche meccaniche all’avanguardia, ad un sempre più sofisticato procedimento di ricopertura delle viti costituenti gli stadi, all’ottimizzazione dei profili delle viti stesse. Tutto ciò, contribuisce a fare in modo che lo stadio sopporti le più elevate temperature che si sviluppano all’aumentare della pressione di esercizio massima ammissibile, conferendo così carattere di esclusività al compressore “Z”: l’unico sul mercato a poter garantire un livello di pressione di lavoro di 13 bar (e).

Tutti i modelli, come già accennato, possono essere forniti con con la variante Full Feature – che integra lo speciale essiccatore a recupero di energia IMD raffreddato ad aria o ad acqua - per un’altissima qualità dell’aria. Poiché la condensa viene eliminata prima di raggiungere la rete aria , con l’utilizzo dell’essiccatore IMD è assicurata aria di qualità al prodotto finito. L’essiccatore IMD non necessita di una fonte energetica esterna, infatti offre dei grandissimi risparmi energetici rispetto a tutte le altre tecnologie di essiccazione. Inoltre, le ridotte perdite di carico minimizzano i costi energetici aumentando comunque l’efficienza energetica complessiva.

Certificazione Class Zero
In particolari settori,  come quello della verniciatura a spruzzo e in polvere nel settore automobilistico, la lavorazione di cibi e bevande nel settore alimentare, la produzione e confezionamento di prodotti farmaceutici e articoli elettronici, nonchè nella produzione tessile, la contaminazione causata da tracce anche solo infinitesimali di olio, può compromettere il prodotto finale.
Atlas Copco è il primo costruttore in grado di offrire aria compressa priva di olio al 100% certificata: i compressori serie “Z” sono gli unici compressori certificati  ISO 8573-1 Classe 0.